21/01/17

AQUARIUS: a lucky constellation

AQUARIUS is a constellation of the zodiac (period: 21/01 - 19/02) and its name is Latin for "water-carrier" or "cup-carrier". Despite both its prominent position on the zodiac and its large size, Aquarius has no particularly bright stars (find the astronomical map of AQUARIUS on IAU website).
The two brightest stars, Alpha and Beta Aquarii, are luminous yellow supergiants.
Some stars have evocative names:

Sadalmelik (α Aqr): the lucky king
Sadalsuud (β Aqr): the luckiest among the lucky
Sadachbia (γ Aqr): the lucky star of hide things
Albali (ε Aqr): the good lucky of the eater
Ancha (θ Aqr): hop

Aquarius is also sometimes identified with beautiful Ganymede, a youth in Greek mythology and the son of Trojan king Tros, who was taken to Mount Olympus by Zeus to act as cup-carrier to the gods. Neighboring Aquila represents the eagle, under Zeus' command, that snatched the young boy; some versions of the myth indicate that the eagle was in fact Zeus transformed... (read other curiosity on costellationsofword)

AQUARIUS: the water bearer... o colui che versa l'acqua

La costellazione dell'AQUARIO (dal latino aquarius)
fa parte dei segni dello zodiaco dal 21/01 al 18/02, in quanto è attraversata dall'eclittica del sole durante il suo percorso annuale (come si vede nella linea tratteggiata). E' una costellazione di grandi dimensioni ma non molto appariscente per via delle sue stelle poco luminose. Alcune hanno dei nomi molto evocativi: 

Sadalmelik (α Aqr): dall’arabo, il re fortunato 
Sadalsuud (β Aqr): il più fortunato tra i fortunati 
Sadachbia (γ Aqr): la stella fortunata delle cose nascoste
Albali (ε Aqr): la buona fortuna delle mangiatrici
Ancha (θ Aqr): l’anca
(qui altre informazioni astronomiche sull'Aquario)
Secondo la mitologia l'Aquario è un giovanetto che versa acqua da una brocca, anche se nel suo Fasti Ovidio sostenne si trattasse di una mistura di acqua e nettare, la bevanda degli dèi. Il liquido va a finire in bocca al Pesce Australe. Ma chi è l'Aquario? La credenza più popolare lo identifica con Ganimede, che era ritenuto il più bel ragazzo esistente sulla faccia della terra. Era il figlio del re Troo, da cui Troia prese il nome. Un giorno, mentre Ganimede faceva la guardia alle pecore del padre, Zeus si invaghì del pastorello e si lanciò sulla pianura di Troia sotto forma di aquila, ghermì Ganimede e se lo portò sull'Olimpo... (leggi il mito e altre curiosità su wikipedia)

a lucky constellation
Aquarius...where are you?

Winter dictionary